Il presente articolo è rilasciato sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License" (CC BY-NC-ND 3.0 IT).

Assegni provinciali nelle tasche di stranieri che non ne hanno titolo. La denuncia

assegniBOLZANO – Sempre più spesso accade che vengano erogati assegni regionali per il nucleo familiare alle persone sbagliate. È successo ancora una volta a Bolzano dove, una famiglia di immigrati che abita nelle case IPES di via Resia, è stata scoperta grazie alle segnalazioni di CasaPound.
“Mesi fa alcuni cittadini ci hanno segnalato una famiglia di stranieri che percepiva assegni familiari nonostante i figli vivevano all’estero – dichiara in nota il consigliere di CasaPound della circoscrizione Don Bosco, Michael Sini – a seguito di nostri accertamenti abbiamo appurato che questa famiglia, che tutt’ora alloggia in un appartamento Ipes, percepiva indebitamente questi assegni provinciali sempre più rari per le famiglie italiane, mentre i figli, invece di frequentare le scuole locali, vivevano nel paese di origine”.
“Dopo aver constatato il tutto – continua Sini – ho avvisato immediatamente l’ufficio preposto e, dopo un attento controllo, a questa famiglia di immigrati sono stati tolti i contributi ingiustamente percepiti, obbligando gli stessi a riconsegnare alla Provincia l’importo ottenuto negli anni”.
“Ancora una volta pretendiamo che episodi simili non accadano più, auspicando un controllo maggiore da parte della Provincia” conclude il consigliere di CasaPound.

Un pensiero riguardo “Assegni provinciali nelle tasche di stranieri che non ne hanno titolo. La denuncia

  • 30 gennaio 2018 in 23:39
    Permalink

    Evviva, giustizia e fatta! Dio porco!!!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *