Il presente articolo è rilasciato sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License" (CC BY-NC-ND 3.0 IT).

Immigrazione clandestina: in manette operatore di un’associazione di volontariato

Schermata 2017-01-07 alle 12.34.06BRENNERO – Nella giornata di ieri il personale della Squadra Mobile della Questura di Bolzano ha  eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e 7 decreti di perquisizioni nei confronti di di altrettanti soggetti tutti accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina

L’indagine, denominata Nockel e condotta dalla Squadra Mobile di Bolzano, dalla Bundespolizei tedesca e del BK di Vienna (sotto la supervisione di EUROPOL) e coordinata dalle Procure di Berlino, Vienna e Bolzano, ha avuto inizio nel mese di luglio e ha portato a smantellare un sodalizio criminale, con al vertice due cittadini libanesi, che organizzavano viaggi di cittadini stranieri irregolari (in particolare siriani e iracheni) in Germania sia attraverso la rotta balcanica che attraverso il territorio italiano.

L’indagine condotta dalla Squadra Mobile di Bolzano ha portato al fermo e all’arresto Firas Fadel, cittadino iracheno di 38 anni, operatore di un’associazione di volontariato, punto di riferimento dei libanesi nel nostro Paese per l’organizzazione dei viaggi (attuati attraverso l’utilizzo di passatori) di diverse decine di stranieri.

Nel corso dell’indagine, sono emersi altri sette soggetti attivamente coinvolti in altri episodi di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina di altri stranieri intenzionati a raggiungere i Paesi del Nord Europa attraverso il valico ferroviario del Brennero. In totale l’operazione ha condotto, in Italia, Austria e Germania, all’arresto di 11 persone, alla denuncia a piede libero di altre 12 soggetti e al censimento di circa un centinaio di stranieri condotti illegalmente nel Nord Europa.

 

Martina Capovin

m.capovin@ilgiornoaltoadige.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *