Il presente articolo è rilasciato sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License" (CC BY-NC-ND 3.0 IT).

Bolzano, nasce lo “Sportello Uomo Animale”

Copia di Logo P9 ABOLZANO – L’Associazione Punto 9 e la sezione provinciale dell’OIPA – Organizzazione Internazionale Protezione Animali, in collaborazione con gli Educatori Cinofili dell’Associazione Affinity Dog di Monza (MI), apriranno il 14 dicembre prossimo il SUA, ovvero lo “Sportello Uomo Animale”.

Il progetto, una novità esclusiva in provincia di Bolzano, prevede la fornitura diversi servizi inerenti il rapporto con gli animali da compagnia e selvatici sinantropici (cioè che vivono vicino agli uomini, come ad esempio le cornacchie, i colombi ed i ricci), allo scopo di attivare, rinforzare e migliorare la relazione con loro, il loro mondo, le loro abitudini, così vicine alla nostra vita quotidiana, ma non sempre di facile comprensione per l’uomo.

“Un buon rapporto con specie diverse dalla nostra non potrà che aiutare ad incentivare e consolidare  quello con i nostri simili, oggi spesso messo a dura prova dalle problematiche sociali con cui ci confrontiamo costantemente” spiega Matteo Graziosi, coordinatore del Centro Giovanile facente capo all’associazione e responsabile del progetto pilota SUA “Informare, sensibilizzare ed educare i bambini, i ragazzi e gli adulti alla oipacomprensione ed al rispetto degli animali non potrà che giovare ad avere atteggiamenti e comportamenti analoghi anche verso gli altri esseri umani: in particolare nel quartiere in cui da sempre operiamo, i Piani di Bolzano, questo nostro obiettivo è oggi una priorità sociale”.

Il servizio prevede l’apertura di uno sportello di consulenza gratuita, a disposizione della cittadinanza, attivo ogni lunedì e mercoledì, dalle 16 alle 18, presso la sede di Punto 9 a Bolzano, in Via Dolomiti, 9 presso la Parrocchia dei Piani (Chiesa di San Giuseppe). Qui saranno sempre presenti un Consulente della Relazione Uomo-Animale ed un Volontario dell’OIPA, a cui ci si potrà rivolgere per conoscere meglio e più da vicino i nostri amici animali, esplorando insieme agli esperti il rapporto con il cane, con il gatto e con gli animali selvatici che vivono in città.

“Intendiamo offrire questo servizio a tutta Bolzano, per far sì che gli animali possano vivere meglio vicino a noi e noi essere più felici vicini a loro” ci spiega Claudio Calissoni, delegato provinciale OIPA “Nella nostra attività di protezione degli animali siamo costantemente a contatto con la popolazione: il nostro campo principale di intervento, dopo l’informazione, è il recupero di animali in difficoltà e la denuncia di casi di maltrattamento. E’ proprio da questa esperienza che ci siamo accorti come la maggior parte delle volte in cui si verifica un maltrattamento la responsabilità sia più dell’ignoranza, dell’incomprensione, che della cattiveria. I nostri interventi nelle scuole servono a sensibilizzare i più giovani, ma spesso siamo proprio noi adulti a dover essere informati e formati”.

E’ un fatto assodato che da un buon rapporto con un animale si possa ricavare una gioia immensa, si impari a conoscere chi è diverso da noi, a comprenderlo, a rispettarlo profondamente nei suoi bisogni e nel suo diritto ad una vita piena e felice. A volte, tuttavia, questo rapporto è reso difficile proprio da questa diversità “per questa ragione” prosegue Graziosi “abbiamo deciso di intraprendere questo splendido progetto con gli amici dell’OIPA, con cui collaboriamo già da anni nelle attività estive del Centro”.

Chi abbia, quindi, voglia, piacere o necessità di approfondire la conoscenza del proprio cane, del gatto di casa, o abbia dubbi, perplessità, domande che riguardino in generale gli animali, potrà trovare nel SUA, a partire dal 12 dicembre prossimo, un prezioso punto di riferimento locale a cui rivolgersi.

Per informazioni:

Centro Punto 9

Tel. +39 3389119001 – email: centrogiovani.punto9@gmail.com

OIPA – Organizzazione Internazionale Protezione Animali – Sezione di Bolzano e provincia

Tel. 393 4774744 – Fax 0471 1880560 – email: bolzano@oipa.org

Martina Capovin

m.capovin@ilgiornoaltoadige.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *