Il presente articolo è rilasciato sotto licenza "Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License" (CC BY-NC-ND 3.0 IT).

#EBEL: Un Bolzano tutto cuore e grinta sconfigge il KAC 3-2

Marc-Olivier Vallerand, autore di una doppietta
Marc-Olivier Vallerand, autore di una doppietta

Il Bolzano nella prima mezzora domina, poi subisce il ritorno degli avversari e alla fine la spunta per 3-2, al termine di una partita da batticuore.

Parte subito benissimo il Bolzano: Glen Metropolit tira verso Duba che, disturbato da Palmieri, respinge debolmente; disco su cui “Pandoro” arriva per primo e serve di nuovo il numero 50 che smista il disco per l’accorrente Vallerand; il numero 88 salta un difensore e aggira il goalie avversario prima di depositare in rete il disco: tempo passato dall’ingaggio d’inizio 23 secondi!!! Reagisce subito il KAC, ma Melichercik è pronto su Brucker, mentre un tiro di Bischofberger sfiora il palo destro di Melichercik; poi è Frank a sfiorare il raddoppio, ma anche il tiro del giovane attaccante biancorosso si spegne di poco a lato. La partita è subito bella e molto godibile, le due squadre si affrontano senza remore e lo spettacolo ne guadagna. Poco prima di metà frazione, il Klagenfurt sembra prendere una leggera supremazia e prova a mettere sotto pressione il portierone biancorosso, mentre la difesa di casa vive qualche momento di defaillance. Primo power-play della partita a favore del  Bolzano (out Richter) ed è bravissimo Melichercik sul tentativo di SHG dell’ex Ziga Pance; Palmieri recupera il disco e lo serve a Metropolit che da un’assaggio della sua classe, seminando il panico nella difesa delle “giubbe rosse”, poi serve un liberissimo Vallerand che realizza la sua doppietta personale. Ci prova Ganahl per il KAC, ma il suo debole tiro è controllato senza problemi dal portiere dei Foxes. Occasionissima per il “tris”, ma Bernard, sbilanciato da un avversario, non riesce a trasformare in rete un invitante assist di Kearney, poi è Reid in “rovescino” a tentare di impensierire l’ex goalie biancorosso Duba. Botta dalla blu di Duller, ma Melichercik risponde presente. Avrebbe anche un’altra occasione il Bolzano, ma Duba e la difesa, in evidente affanno riescono a respingere l’insidia ed il primo tempo termina 2-0 per le “volpi” biancorosse.

Il Klagenfurt cerca subito di partire a spron battuto all’inizio della frazione centrale, ma la fretta è cattiva consigliera e vanno in inferiorità numerica per troppi uomini in campo, ma questa volta il power-play dei Foxes non è efficace e l’occasione sfuma. Un errore in disimpegno di Glira rischia di creare problemi per Melichercik, ma Harand si prende due minuti per bastone alto. Nei due minuti con l’uomo in più, il Bolzano cerca di bucare Duba, ma il numero 70 dei carinziani si oppone bene alle conclusioni dei biancorossi e evita ulteriori marcature. Prima penalità della serata ai danni dei Foxes, con Oberdörfer che si rende colpevole di ostruzione; il KAC ci prova a segnare, ma Melichercik è insuperabile e riesce a mantenere inviolata la sua porta. Il Bolzano riprende subito in mano il comando del gioco e prima fallisce un’occasione con Palmieri imbeccato da Metropolit, poi Kearney conquista un disco in attacco e lo serve a Markus Gander che “fulmina” Tomas Duba con un one-timer. Passa circa un minuto ed il KAC accorcia: azione confusa davanti alla gabbia biancorossa, si forma una mischia e Neal riesce a trovare il pertugio giusto per bucare Melichercik. Ennesima penalità ai danni dei carinziani (ancora per troppi uomini sul ghiaccio), il Bolzano pianta le tende nel terzo degli avversari, ma non riesce a creare pericoli alla porta di Duba, il quale deve difendersi da un tiro di Root. Inaspettatamente è ancora il KAC a trovare la rete con Richter, che devia in rete un tiro di Vallant; i biancorossi avrebbero subito la possibilità di riallungare, ma Vallerand questa volta è sfortunato e centra in pieno la traversa su assist di Palmieri e, proprio allo scadere, Geier si fa punire per sgambetto, così il Bolzano inizierà la terza frazione con l’uomo in più.

Inizia la terza frazione e, dopo 6 secondi, la superirorità diventa addirittura doppia: Robar spedisce il disco direttamente fuori dal ghiaccio ed il Bolzano ha una ghiotta opportunità per allungare nuovamente, ma l’unico pericolo per la gabbia difesa da Tomas Duba è un tiro di Insam sul quale il goalie ceco respinge di gambale. Potrebbe far male Pance in contropiede, ma Melichercik c’è. La difesa dei padroni di casa comincia a concedere un po’ troppo spazio agli avversari, come quando Egger in uscita di zona si fa rubare il disco da Lundmark, ma il “muro” slovacco respinge. i carinziani alzano i giri del motore alla ricerca del pareggio e mettono spesso in crisi la difesa delle “volpi”, ma non riescono a passare. La partita diventa confusa e, a meno di 10 minuti dalla fine, ennesima penalità per troppi uomini sul ghiaccio fischiata al KAC, ma nemmeno questa volta il Bolzano riesce ad approfittarne ed il risultato resta sul 3-2. Metropolit sforna un altro assist d’oro per Palmieri, ma “Pandoro” non riesce ad arrivare in tempo sul disco! Le “giubbe rosse>” ci provano con la forza della disperazione, ma i Foxes si difendono con i denti il terzo difensivo e cercano di restare il più a lungo possibile in avanti per consumare tempo; l’ultimo minuto di gioco è sofferenza pura: il coach del Klagenfurt fa uscire Duba e schiera il sesto uomo di movimento, ma Robar si fa beccare in ostruzione e la sirena finale vede il Bolzano vincere per 3-2

 

Riccardo Giuriato

HCB-KAC 3-2 (2-0; 1-2; 0-0): 00:23 Marc-Olivier Vallerand (1-0); 12:34 Marc-Olivier Vallerand PP1 (2-0); 31:48 Markus Gander (3-0); 33:16 Matthew Neal (3-1); 37:49 Marco Richter (3-2); 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *